Keliweb opinioni, recensioni e commenti sulla mia esperienza di trasferimento nomi di dominio

Risparmiare centinaia di euro ogni anno trasferendo i propri nomi di dominio tra i vari registrar è un’operazione possibile, lecita e intelligente se si sfruttano le promozioni che si trovano periodicamente online (ne avevo già parlato nella mia recensione su OVH).

Oggi ho deciso di provare i servizi di Keliweb, un registrar accreditato dal NIC, che offre il trasferimento dei domini .it a € 4,90 iva esclusa per il primo anno.

Keliweb è un’azienda italiana impegnata nella fornitura di servizi con offerte standard e su misura con servizi hosting da chi si avvicina per la prima volta al web sino a coloro che necessitano di piani avanzati per far crescere il proprio business.

Keliweb opinioni e recensioni anche nei commenti a questo articolo da parte di altri utenti!

Inserimento dominio da trasferire e registrazione dell’account

La procedura è molto intuitiva perché consente di effettuare la ricerca, inserimento del dominio da trasferire e la creazione dell’account, se non si è già registrati, in pochi passaggi rendendo l’operazione molto fluida.

Nella sezione dedicata ai trasferimenti dei domini, nel box presente, basterà inserire il nome, l’estensione (.it, .com, .net …) e fare click sulla lente d’ingrandimento

Nella successiva pagina, con i risultati di ricerca, verrà mostrato il nome di dominio da trasferire e l’eventuale disponibilità dello stesso nome con altre estensioni; se siamo interessati al solo trasferimento dovremo fare click su “Trasferisci”, se desideriamo includere nell’ordine uno o più suffissi dello stesso nome basterà fare click sul bottone “+ Aggiungi” corrispondente.

Nel mio caso procedo col solo trasferimento .

Dopo aver confermato il nome di dominio da trasferire, la pagina delle “Opzioni” permette di aggiungere, come unica opzione, una casella di posta elettronica da 1 GB (utile se si desidera non costruire un sito ma utilizzare il dominio per la messaggistica) a soli € 3,00 i.e. annuali.
Keliweb include nel prezzo la Privacy sui server whois (servizio sempre gratuito per i soli privati anche con gli altri registrar) e la gestione dei Record DNS con il dominio con la facoltà, naturalmente, modificare i parametri Record A, MX, TXT, CNAME e SRV.

Se lo abbiamo già, è possibile abbreviare la tempistica di trasferimento inserendo già in questa fase il codice di autorizzazione (conosciuto anche come EPP Code oppure AuthInfo) da richiedere al fornitore che stiamo “abbandonando”.
Per quanto mi riguarda, essendo un dato molto sensibile, preferisco inserirlo dopo essermi registrato e aver finalizzato il pagamento del servizio.

Salto l’offerta di aggiungere un piano hosting per avere in compreso nel prezzo il trasferimento del dominio e faccio click su “Procedi”.

La pagina che si apre offre il riepilogo del servizio che ci apprestiamo ad ordinare, noto con piacere che è già indicata l’eventuale tariffa per il rinnovo dalla successiva annualità con un prezzo in linea con i principali concorrenti.

La creazione dell’account

Per completare l’ordine, se non si è già clienti Keliweb, si deve procedere alla registrazione nuovo utente indicando, innanzitutto, un indirizzo email e una password per l’accesso all’area riservata; questa deve essere lunga almeno 8 caratteri alfanumerici, deve contenere almeno una lettera maiuscola, una lettera minuscola e un numero.

Vengono, poi, richiesti i dati personali necessari per la fatturazione del servizio (se persona fisica il nome, cognome, la data di nascita, il genere, nazione e luogo di nascita, il codice fiscale, la nazione, provincia, comune e indirizzo di residenza con il CAP oltre al numero di telefono.

Se i dati dell’intestatario del dominio non dovessero coincidere con quelli della fatturazione si dovranno inserire i nuovi altrimenti si potrà procedere e scegliere la forma di pagamento preferita tra carta di credito (Visa, Mastercard, Maestro, PostePay), PayPal e il bonifico bancario per eventualmente effettuare il pagamento in un secondo momento.

Si conclude la procedura spuntando le caselle obbligatorie relative all’accettazione, dopo averle lette, di tutte le dichiarazioni di responsabilità legale per domini .it, l’informativa sulla privacy e le clausole relative ai servizi acquistati (Keliweb potrebbe avvalersi di aziende terze per l’assistenza dei servizi, nel rispetto delle normative della privacy indicate dal GDPR) e neghiamo, almeno io lo faccio sempre, il consenso per ricevere comunicazioni pubblicitarie e promozionali sui servizi offerti da Keliweb principalmente tramite email.

Dopo aver pagato tramite Paypal si riceve la conferma di Keliweb e l’accesso immediato all’area clienti.

Le email di conferma

Dopo aver finalizzato l’ordine si ricevono molteplici messaggi via posta elettronica
1) La mail di benvenuto
La prima mail contiene i dati per accedere all’area cliente dalla quale gestire i servizi, è indicata la mail mentre la password è mascherata da asterischi (inserita in fase di registrazione)

2) Conferma dell’ordine
Contemporaneamente si riceve una mail per la conferma dell’ordine con il numero di questo, utile nel caso si avesse la necessità di avere maggior informazioni in merito aprendo un ticket col supporto tecnico o amministrativo direttamente dall’area cliente.
Si fa, poi, riferimento ad un altro messaggio contenente il proforma del tuo ordine il quale non è mai arrivato.
Si viene avvisati che che una volta effettuato il pagamento verrà inviata una mail con tutti i dati necessari per poter usufruire del servizio appena acquistato.

3) Conferma di pagamento e fattura allegata
Dopo aver provveduto al pagamento tramite Paypal viene inviata una mail di conferma del pagamento del servizio ordinato con allegata la fattura e il riepilogo dei servizi acquistati (trasferimento Dominio per 1 anno e la Gestione DNS)

Area Clienti Keliweb, gestire il proprio nome di dominio

La sezione privata è, fortunatamente, semplice da utilizzare con i servizi offerti da Keliweb nella colonna di destra e i dettagli nell’area centrale.

Se non si è proceduto all’ordine, dopo averlo ottenuto dal registrar attuale, è adesso necessario inserire il codice di sblocco per confermare e dare avvio al trasferimento.

Tempistica di trasferimento

Su questo punto non posso essere preciso perché, per il dominio utilizzato, la richiesta era stata presa in carico (vedi l’immagine qui sopra) ma lo status da “Trasferimento avviato” non è mutato per quasi 48 ore dalla richiesta.

Ho aperto un ticket con l’assistenza tecnica per chiedere informazioni e, dopo 3 ore, mi è stato risposto che l’auth-code inserito in fase di registrazione non era corretto

Gentile Cliente,
il trasferimento risulta fallito perché il codice comunicato in fase d’ordine risulta errato.
Può comunicare il codice corretto direttamente in questo ticket e provvederemo noi a riavviare il trasferimento.

L’errore ci sta, oltre a quello con Kaliweb ho trasferito nel medesimo periodo altri due domini ad altri registra e potrei aver fatto un po’ di confusione con i codici; trattandosi di un nome di poco conto, direi quasi di prova, non ho avuto problemi a comunicare il codice direttamente ad un estraneo ma, si fosse trattato di un dominio più importante, avrei preferito chiedere di poterlo inserire in una nuova fase di registrazione o, se non possibile, annullare l’ordine.

Dalla comunicazione del nuovo codice alla conferma del trasferimento sono trascorse circa 8 ore, un tempo accettabile se si considera che la procedura non è stata automatica bensì manuale.

Keliweb è affidabile?

L’esperienza con Keliweb è stata complessivamente positiva e rispondente alle aspettative anche a prescindere dall’intoppo relativo all’errore dell’auth-code.
L’unico appunto che posso muovere a Keliweb è quello di non avermi comunicato autonomamente, e quindi senza la necessità da parte mia di aprire un ticket in merito, l’esito fallimentare del trasferimento costringendomi, appunto, a scrivere all’assistenza tecnica che si è dimostrata, è giusto ricordarlo, competente e risolutiva.
Buono!

Total
3
Shares
2 commenti
  1. Keliweb non è male e per la registrazione dei domini l’ho scelto alcune volte.
    Prima c’erano le promo di Aruba e Register ma ora sembra che ti acchiappino e basta su Google ma al check out la promo se n’è andata.
    Mi riferisco a Register che promuove a 0,45 euro il trasferimento di un dominio e poi nel carrello te lo ritrovi a più di 10 euro.

  2. Ottimo articolo! Sono sempre alla ricerca di qualche provider nuovo per pagare meno sui domini che ho registrato e Keliweb non lo avevo mai preso in considerazione. Mi sembra anche una dashboard molto semplice e la cosa non è malaccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo Precedente

Yeppon recensioni, commenti e opinioni

Articolo Successivo

Moneyfarm opinioni 2022 con recensioni e commenti sulla mia esperienza di investimento e risparmiatore in ETF