MENU

64 visite • Inserito nella categoria: Amazon, Banche e finanzaCommenti (4)

Widiba opinioni, commenti, recensioni ed esperienze sul conto corrente online. Apertura e promozioni Amazon

Oggi voglio testare Widiba, la banca online del Monte Paschi di Siena che ne detiene la maggioranza, per capirne la validità e la convenienza.
Leggendo MPS alcuni si potrebbero chiedere, ma Widiba è affidabile? Come tutte le banche che aderiscono al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD) i conti correnti che restano sotto la soglia dei 100mila euro vengono garantiti dallo Stato anche se, al proposito, si potrebbe scrivere un nuovo post in merito.
Widiba conviene? E’ una banca dinamica con una proposta valida per coloro che hanno già dimestichezza con l’E-banking in quanto non esistono sportelli fisici ma virtuali, tramite un dispositivo ottico 3D da abbinarsi allo smartphone e all’app dedicata, e i servizi tipici di chi offre un conto corrente a zero canone, bancomat e carte di credito gratuiti, zero spese sulle operazioni bancarie, versamenti e prelievi gratis agli ATM evoluti, app per smartphone e tablet e, sempre in maniera gratuita, un indirizzo di posta elettronica PEC e la Firma digitale inclusa.

Promozioni di Widiba: a spingermi a procedere ad attivare un conto online è, sicuramente, anche l’attuale promozione che incentiva il vincolo di una somma di denaro, nel mio caso modestissima, all’emissione di un buono Amazon a partire dal valore di 100€ fino a un massimo di 500€ sempre in base all’investimento effettuato.

Amazon 500

Scopri come fare per ricevere il buono Amazon con Wibida!

Opinioni su Wibida online: in rete si trovano non poche recensione su questa banca e focalizzandomi sempre su quelle negative (preferisco scoprire subito le possibili magagne) emerge un call center a detta di molti assente, poco chiaro e a volte sprezzante nei modi.
Personalmente, ma essendo in fase di pre-attivazione è normale, ho sempre trovato una risposta veloce alle mie chiamate, persone competenti e professionali e informazioni chiare ed esaustive.

Apertura del conto corrente Widiba
Per aprire il proprio conto corrente basta collegarsi al sito e fare click sul bottone

Viene chiesto se si ha già richiesto un Conto Widiba, se è un conto personale oppure cointestata con una o due persone, i dati personali, una username e i codici presentatore e promotore se disponibili.

Continuando si riceve istantaneamente, sul numero di cellulare indicato, la password Widiba necessaria per concludere la richiesta di apertura conto.

Successivamente devono essere inseriti i dati anagrafici

Personalizzare il conto scegliendo la grafica della carta bancomat preferita

a questo punto ho abbandonato la registrazione perché necessitavo di alcune informazioni in merito a:
Obbligatorietà della carta bancomat e non opzionale a richiesta
Obbligatorietà dell’attivazione della PEC anche se ne ho un’altra a mio nome
Utilizzo del token oppure di sms su smartphone per l’accesso al pannello di controllo e ai servizi dispositivi

– Il bancomat è obbligatorio, io non ne ho bisogno in quanto l’utilizzo del conto è meramente di deposito al fine di ricevere il buono Amazon.
– La PEC è parte integrante del servizio e non può essere disabilitata utilizzando la mia.
– A differenza di MPS qui non c’è il token a garantire la sicurezza dell’accesso, rimangono le stesse perplessità avute con Fineco.

Ho ripreso dopo alcune ore la procedura d’inserimento dati ma, essendo trascorso un tempo limite, la connessione sicura è stata disabilitata in automatico e quanto già inserito, apparentemente perso.
Fortunatamente Widiba ha attiva, sul suo sito, una sezione dedicata proprio a coloro che hanno interrotto la registrazione e utilizzando la username scelta e la password ricevuta tramite sms è possibile riprendere da dove ho abbandonato.

Scelgo, forzatamente, la tipologia di carta bancomat a me più gradita

Trascrivo i dati del mio documento

Prendo visione, e confermo di averlo fatto, della documentazione contrattuale
– Contratto Firma Digitale e PEC
– Contratto Widiba
– Documenti informativa privacy

Concludo firmando digitalmente tramite la password inviatami tramite sms e quella di chiusura contratto appena ricevuta

Salvataggio dei dati in corso

L’ultimo step necessario all’apertura del conto online consiste nell’identificazione come previsto dalle norme antiriciclaggio. E’ possibile farlo in due modalità:
– Tramite webcam con una persona del team Widiba tutti i giorni dalle 09.00 alle 23.00 per avere il conto attivo in 1 giorno lavorativo
– Bonifico da un’altra banca sul nuovo Conto Widiba per avere il conto attivo in 3 giorni lavorativi.

Scelgo il riconoscimento immediato tramite webcam, devo avere a disposizione un foglio bianco e il documento utilizzato durante la registrazione

Testo la webcam e dopo aver verificato che questa funzioni correttamente attendo solo due minuti e vengo collegato a una video chat, registrata a fini di sicurezza, con un’addetta di Widiba.

Nell’incontro virtuale mi viene richiesto di confermare i dati anagrafici, di mostrare copia del documento d’identità utilizzato in fase di registrazione e di firmare su un foglio bianco da proporre a favore di camera affinché venga fotografato e conservato.
Tutta la procedura è veloce e si conclude positivamente.

Resto in attesa di ricevere la comunicazione della completa attivazione del conto e dell’IBAN per essere operativo.

Nel tardo pomeriggio del giorno seguente ricevo una mail nella quale mi confermano l’attivazione del conto e la necessità di autenticarmi sul sito di Widiba con la username e la nuova password appenna inviatami tramite sms.
Al primo accesso, mi verrà richiesto di sostituire la password Widiba che ho ricevuto via sms con una password personale a mia scelta.
Nella stessa mail è indicato l’IBAN del conto, le informazioni sull’invio del Bancomat, le istruzioni per attivarlo e la busta contenente il PIN ad esso associato.

Mi collego all’area riservata, procedo alla modifica della password di accesso al conto, imposto la password numerica di 10 cifre di accesso diretto, chiamando dal cellulare certificato, per avere informazioni e assistenza diretta tramite telefono.
Mi viene chiesto di certificare il mio indirizzo di posta elettronica inserendo il codice che mi viene inviato all’istante tramite sms, di compilare il questionario MiFID per consentire a Widiba di erogare servizi di investimento adatti al mio profilo finanziario. Non è mia intenzione attivare un deposito titoli e negoziare ma le informazioni richieste permetterebbero a Widiba di valutare le scelte di investimento e consentire alla banca di proporre soluzioni più adeguate e di fornire il supporto di cui avrei bisogno.
Confermo, anche qui attraverso il nuovo codice appena ricevuto, e completo in maniera definitiva tutta la procedura.

Sono subito operativo, inizio a navigare tra le varie sezioni dell’area riservata e ne ricavo un’esperienza di fruizione semplice e molto intuitiva.

Dopo soli due giorni lavorativi ho ricevuto, e messo subito nel cassetto senza attivarlo, il bancomat Widiba nel suo bel packaging.

Articoli che potrebbero interessarti sullo stesso argomento o similari

4 commenti a questo articolo

  1. Marco ha detto:

    Ciao Lorenzo,
    complimenti per il blog e questo articolo che è stato davvero illuminante.
    Mi chiamo Marco, ho 26 anni e sto ultimando la tesi per la laurea. Ho a disposizione 3000 euro da investire e con i tassi ridicoli che ci sono a giro ho pensato a Widiba e alla loro promozione Amazon con i buoni in regalo.
    I vantaggi, anche se non ricevo soldi contanti, ci sono perché se ci investo il minimo di 3000 euro resto sotto la soglia dei 5000 e non pago l’imposta di bollo, il rendimento rapportato ai 100 euro del buono su Amazon sarebbe del 3,3% netto con qualche spicciolo del rendimento vincolato.
    Sinceramente sono molto tentato anche perché in banca non rendono niente e anche se li vincolo è per 6 mesi non mi cambia niente dato che ho altre disponibilità per vivere.
    Tu che cosa mi consigli?
    Ciao e grazie per il tuo tempo!

    • Lorenzo Tomada ha detto:

      Ciao Marco,
      ti sei posto la domanda e ti sei dato la risposta da solo…
      Per investire 3000 euro credo che sia una delle migliori, se non la migliore, possibilità in circolazione proprio per tutto quello che è emerso dalla tua analisi (non imposta di bollo, rendimento effettivo superiore al 3% netto).
      Non ricevi soldi contanti, è vero, ma considerali tali per effettuare acquisti online.

  2. Paolo ha detto:

    Ma com’è come banca online? Conviene diventare cliente anche se non si è interessati ai buoni di Amazon?

    • Lorenzo Tomada ha detto:

      Come ho scritto ho aperto il conto al solo fine di usufruire della promozione, hanno provato a contattarmi per affidarmi un Welcome Agent al fine di fornirmi informazioni sul conto corrente ma credo si siano resi conto che avendo vincolato l’esigua somma non ne avrò sicuramente bisogno.
      Ho testato soltanto la tempistica del bonifico in entrata che è, con la mia banca attuale, di un giorno lavorativo.
      Ci sono altre banche, anche con sportelli sul territorio e carte prepagate con ricarica gratuita, più interessanti di Che Banca ma diventare clienti senza approfittare delle promozioni in corso, almeno per me, non avrebbe molto senso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *