MENU

1.498 visite • Inserito nella categoria: BlogCommenti (1)

Smartphone dual sim e tripla sim, quale modello scegliere. Suggerimenti, consigli ed idee.

A distanza di poco più che un anno dal suo acquisto, il mio Acer E 700 sta accusando una seconda rottura dello schermo che inizia a renderne complicato, se non impossibile, il suo corretto utilizzo.
Sarei ben lieto di riconfermarlo come mio smartphone, magari facendo un’attenzione maniacale nel custodirlo, ma rilevo con estrema incredulità che il modello non è più commercializzato togliendo dal mercato il primo cellulare Android con tripla sim realmente valido, di buona fattura e con una vera assistenza tecnica.
L’Acer Liquid X2, il suo presunto erede presentato ad aprile 2015 a New York, con caratteristiche evolute rispetto al modello che sostituirà non è ancora disponibile sul mercato e, leggendo vari blog e forum online, sembra che forse non lo sarà mai.

Con quale marca e modello posso allora sostituire il mio smartphone?

Innanzitutto è necessario analizzare, non in ordine d’importanza, le mie necessità e quello che cerco in uno smartphone:
Dual sim o, meglio, tripla sim ma di un produttore affidabile.
– Le sim in DSFA (due sim attive contemporaneamente con due ricevitori distinti) al posto del solito DSDS (due sim in stand-by, ovvero quando una è attiva l’altra è irraggiungibile)
– Uno o più slot abilitati al 4g con la presenza della frequenza ad 800 mhz.
– CPU abbastanza potente da consentire un utilizzo intenso.
– A partire da 2 GB di ram.
– A partire da 16 GB di memoria espandibile con scheda SD.
– Schermo dai 5 pollici.
– Macchina fotografica che mi permetta di scattare fotografie di buona qualità e video in HD.

In un anno niente sembra essere cambiato, dopo un’incessante ricerca su internet sono arrivato alla conclusione che non esistono smartphone con la gestione di 3 sim in un unico device degni di essere presi in considerazione; esistono modelli disponibili in Cina e per il mercato indiano e pakistano con caratteristiche tecniche che ci riportano indietro di 5 o addirittura 10 anni, motivo per il quale ritorno, a malincuore, ad un dual sim classico.

Perché a malincuore? Perché dopo essermi abituato ad un cellulare con tre sim dovrò necessariamente tornare a due telefoni con doppia scheda.
Nello smartphone principale la sim personale e quella di lavoro, nel cellulare secondario la scheda PosteMobile, per essere raggiungibile dove solo Wind è presente, ed il secondo slot, eventualmente ed in futuro, per una scheda dati.

Inizia la ricerca, se avete suggerimenti sono ben accetti!

Asus Zenfone 2

Archos 50 Diamond

Elephone P8000

Articoli che potrebbero interessarti sullo stesso argomento o similari

Un commento a questo articolo

  1. gio ha detto:

    buon giorno
    un consiglio: uno smartphone (tipo il huaweiY3 , che mi andrebbe benissimo perchè posso variare la scelta della sim prima di chiamare, ma ha pochi giga di memoria, vorrei almeno 16GB) che abbia dual sim + la scheda sd – intorno ai 100 €
    Ringrazio per la cortese risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *