Open Realty e Orodha, che fine hanno fatto i progetti?

openrealty-orodha

Sono stato tra i pionieri italiani di Open Realty, probabilmente il miglior programma open source creato per agenzie immobiliari ed adattato a qualsiasi catalogo, e di Orodha, una fork di Open Realty creata da parte di utenti che non accettavano il forzato upgrade alle versione 3 con l’offuscamento del codice sorgente e l’impossibilità di poterlo modificare.
Con Open Realty ho creato siti di agenzie immobiliari e portali, con Orodha ho ampliato anche a cataloghi di vendita online.
Ho dedicato anni allo sviluppo condiviso sui forum, apportando idee e stimoli e conoscendo persone da tutto il mondo; centinaia d’interventi sui forum, giorni passati a testare nuove iniziative (il progetto multilingua in particolare).
Open source non vuol dire (solo) software gratuito, vuol dire una grande comunità alimentata dal desiderio di mantenere un prodotto ai livelli più alti attraverso il supporto di tutti.
La decisione della Transparent Technologies Inc. di eliminare l’open source dalla versione 2.5.8 alla 3.00 ha portato alla diaspora; come dei carbonari ci siamo contattati e contati ed il progetto è partito con entusiasmo e rinnovata vitalità, con una raccolta di donazioni che assicurava le spese per l’hosting ed il mantenimento online per lungo tempo.
Tutto questo è durato poco più di un anno e poi, piano ma in maniera costante, l’interesse è diminuito ed Orodha si è arenato.
La nuova versione di Open Realty, gratuita con link back oppure a pagamento senza link, non ha avuto il successo immaginato anche a causa della perdita di elementi validi nella gestione del forum e, di riflesso, nell’assistenza agli utenti.
Scrivo questo post di getto; dieci minuti fa è arrivata una email dal sistema di Orodha informandomi che un utente ha appena risposto ad un thread sul forum che seguo da tempo: Does Anybody Care About This Project Anymore?

2017-01-12
Grazie a Andy apprendo che il progetto Orodha è definitivamente cessato di esistere, o almeno il suo sito internet.
Open Realty continua ad essere disponibile con la versione v3.1.2 ed il blog aggiornato al 29 dicembre 2016.

Lorenzo Tomada
Lorenzo Tomada
Un blog personale attraverso il quale condividere esperienze, consigli, trucchi, idee e tutto quello che ritengo utile ed interessante.

4 Commenti

  • Ciao Lorenzo, ho letto questo post cono le lacrime agli occhi e credo di averti incontrato qualche volta sui forum di supporto dei due CMS. Ai tempi ci ho creato decine di siti per le agenzie immobiliari della mia zona e non c’era niente di simile mentre ora faccio tutto con WP anche se manca un plugin con tutte quelle funzionalità. Chissà come mai non l’hanno migrato su WP, avrebbero monetizzato alla grande. Che ne pensi?

    • Ciao Fabio, è passato in realtà molto tempo da quando mi davo da fare sui forum di supporto dei due progetti ma ricordo che gli italiani si contavano sulle dita di una mano ed è, perciò, probabile esserci incrociati.
      La mancata migrazione ha reso vano un progetto che avrebbe potuto portare ad uno dei migliori plugin per WordPress con tutta una serie di derivazioni possibili (cataloghi di prodotti, ecommerce…).
      Purtroppo non è andata così, credo che in Orodha le dispute tra i fondatori abbiano contribuito a rendere vana questa speranza con la chiusura, poi, definitiva del progetto.
      Peccato!

  • Sono capitato qui per caso alla ricerca d’informazioni su quello che ai tempi utilizzavo come programma per gestire il sito della mia agenzia immobiliare.
    Il mio è un saluto a te che hai scritto di un pezzo di storia dei software gratuiti prima che fossero spazzati via da WordPress e dai loro plugin.
    Dovresti aggiornare l’articolo in quanto Orodha è definitivamente morto!

    • Resto dell’idea che se gli sviluppatori di Open Realty oppure Orodha avessero investito le loro risorse per una conversione del software in un plugin di WordPress, gratis ma volentieri anche a pagamento, avrebbero potuto raggiungere una vastissima comunità di utilizzatori, guadagnare e mantenere vivo il progetto.
      Grazie per l’update sullo stato di salute di Orodha… 😉

Commenta questo articolo