MENU

18 visite • Inserito nella categoria: Aste immobiliari, ImmobiliareCommenti (0)

Domanda di partecipazione ad un’asta immobiliare, informazioni e modelli pronti da scaricare

Vuoi acquistare un immobile ad un’asta giudiziaria?
Non vuoi affidarti alle agenzie immobiliare, pagando commissioni, e preferisci il “fai da te”?
Fatte salve tutte le raccomandazioni del caso, ovvero leggersi bene l’avviso di vendita e la perizia della procedura oltre che a visitare il bene in offerta, è necessario presentare la domanda di partecipazione nei modi e tempi indicati pena la propria esclusione in sede d’asta.

Ma che cosa deve contenere la domanda di partecipazione?
Come, dove e quando deve essere consegnata?

L’avviso di vendita è esaustivo in merito, contiene l’indicazione sul luogo, tempi e a chi presentarla ma soprattutto tutte le informazioni che la domanda di partecipazione all’asta dovrà contenere ovvero:

– Procedura ed il lotto del bene immobiliare per il quale l’offerta è proposta;

– Cognome, nome, luogo, data di nascita, codice fiscale, domicilio, lo stato civile ed il recapito telefonico dell’offerente di colui che desidera intestarsi l’immobile, nel caso di comproprietari dovranno essere inseriti i medesimi dati di tutti coloro che intendo effettuare l’offerta.

Se un offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere inseriti anche i dati del coniuge.

Se un offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni, dovrà essere allegato il certificato di matrimonio attestante il regime patrimoniale col coniuge.

Se l’offerente è minorenne, i genitori dovranno sottoscrivere la domanda avendo ricevuto l’autorizzazione del giudice tutelare;

– Prezzo offerto, non potrà essere minore del prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita e comunque non potrà essere inferiore di oltre un quarto al prezzo stabilito nell’avviso di vendita, ovvero quello eventualmente ridotto dal professionista delegato in considerazione del numero di esperimenti di vendita andati deserti, a pena di inefficacia dell’offerta stessa

– Termine di pagamento del saldo prezzo e degli oneri tributari, questo non potrà eccedere i 120 giorni dalla data di aggiudicazione e se indicato in un termine inferiore potrebbe avvantaggiare nell’aggiudicazione a parità di offerte;

– Dichiarazione di presa visione della relazione di stima;

– La data della presentazione della domanda;

– La firma leggibile dell’offerente o le firme leggibili degli offerenti.

Modello di domanda di partecipazione
Vuoi scaricare la domanda di partecipazione per un’asta giudiziaria
?
In questo esempio standard, in formato Word oppure PDF, potrai trovare un’impaginazione con le informazioni necessarie per presentare una domanda completa. Verifica sempre, e in ogni caso, l’avviso di vendita per controllare eventuali richieste aggiuntive o difformi da quelle presenti nel documento disponibile…

Domanda di partecipazione ad un’asta immobiliare in MS Word (.docx)

Domanda di partecipazione ad un’asta immobiliare in PDF (.pdf)

Nella busta chiusa, non sigillata e non identificabile, oltre alla domanda di partecipazione dovranno essere allegati una fotocopia del documento di identità degli offerenti, eventualmente anche il permesso di soggiorno, o la visura camerale nel caso in cui l’offerta sia presentata da una società oltre ad un assegno circolare non trasferibile, per una percentuale (di norma del 10%) del prezzo offerto a titolo di cauzione che verrà incamerato dal Giudice dell’esecuzione se, in caso di aggiudicazione del bene, non verrà effettuato il pagamento del saldo del prezzo, degli oneri tributari, del compenso  del  delegato  incaricato  della  registrazione,  trascrizione  e  voltura  del  decreto  di trasferimento e degli importi necessari per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli dichiarando la decadenza dall’aggiudicazione.

Dovrà essere inserita una marca da bollo da 16,00 euro.

Il giorno dell’asta le buste contenenti le domande e le offerte saranno aperte alla presenza dei partecipanti. Il delegato, preliminarmente, le aprirà e dichiarerà inammissibili quelle offerte non corrispondenti a quanto indicato nell’ordinanza e, espletata questa funzione, procederà ad iniziare l’asta partendo dall’offerta più alta presentata.

Articoli che potrebbero interessarti sullo stesso argomento o similari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *