MENU

239 visite • Inserito nella categoria: ImmobiliareCommenti (0)

Consorzio di Bonifica Medio Valdarno 2016, avviso errato per doppio pagamento…

A fine luglio 2017 ho ricevuto un avviso di pagamento del contributo di bonifica per il Consorzio Medio Valdarno, per l’anno 2016, per un importo che mi è apparso da subito un po’ troppo elevato.
Nelle informazioni specifiche sui contributi dell’esercizio dell’anno 2016, riportate in un foglio allegato, ho scoperto che erroneamente, a loro favore, era stata conteggiata per ben due volte la stessa proprietà raddoppiando di fatto la tassa.
Ho contattato il numero verde 800672242 dell’assistenza clienti del Consorzio di Bonifica Medio Valdarno per comunicare l’errore e chiedere come porvi rimedio anche, e soprattutto, in considerazione della ravvicinata per il pagamento fissata al 31 luglio 2017.
La persona con la quale ho parlato si è dimostrata subito gentile e mi ha consigliato di scrivere una mail al Consorzio per informare dell’errore ed annullare eventualmente l’avviso.
Ho raccolto la sua indicazione e ho scritto una pec all’indirizzo di posta certificata del Consorzio nella quale descrivevo minuziosamente il problema riscontrato allegando, a riprova di quanto scrivevo, l’estratto delle proprietà immobiliari a me intestate stampabile disponibile per tutti sul web tramite l’utile servizio Fisconline dell’Agenzia delle Entrate.
Partita la pec il 26 luglio ho atteso una risposta fino a metà settembre quando, pur tutelato da eventuali sanzioni per il mancato pagamento nei termini grazie proprio all’invio, ho scritto nuovamente una mail certificata per sollecitare un riscontro in merito.
La risposta, arrivata il 20 settembre, evidenzia da parte del Consorzio che in seguito alla mia segnalazione l’avviso 2016 è stato sgravato dell’importo inizialmente richiesto.

Per fortuna tutto bene.
La lezione imparata è questa, mai pagare ad occhi chiusi ma controllare che quanto indicato negli avvisi, richieste o bollette sia sempre e realmente dovuto; anche nel solo caso di dubbi, o incertezze, è buona cosa contattare il call center e chiedere i chiarimenti necessari…

Articoli che potrebbero interessarti sullo stesso argomento o similari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *