MENU

21 visite • Inserito nella categoria: BlogCommenti (2)

Black Friday 2017 negli USA, il declino di una tradizione

Mi ritrovo a scrivere ancora del Black Friday a distanza di due anni dal precedente post nel quale cercavo d’illustrare in maniera sommaria che cosa fosse, e da dove derivasse, questa iniziativa commerciale.

Oggi, però, desidero analizzare una situazione che per colpa di Amazon e soci sembra stravolgere lo spirito originario del Black Friday americano, ovvero un unico giorno nel quale concentrare gli acquisti prenatalizi con offerte promozionali vantaggiose che hanno sempre visto lunghe code al di fuori dei centri commerciali in attesa dell’apertura per approfittare degli sconti.

Negli USA, infatti, il numero di coloro che hanno acquistato nel 2016 in questo periodo nei negozi fisici è diminuito del 3% rispetto all’anno precedente mentre è cresciuto dell’8% il numero dei consumatori che hanno comprato online, per il 2017 il trend sembra confermare questa direzione.

Il motivo di questa inversione di tendenza è dovuta alla percezione, reale, che gli sconti siano bene o male disponibili 365 giorni all’anno; l’idea che il Black Friday ed il Cyber Monday, per l’elettronica, rappresentino i due giorni deputati per fare grandi affari pare essere superata anche da alcuni grandi marchi i quali, riducendo parzialmente l’idea e lo spirito proprio del Black Friday, stanno anticipando gli sconti nei loro store per stare al passo con gli ecommerce cercando di spalmare le offerte in un periodo più lungo.

Ed è qui che l’importanza del Black Friday come un singolo giorno fatto di offerte uniche ed irripetibili inizia a perdere se non d’importanza sicuramente di fascino; la parola d’ordine è non soccombere al declino del commercio reale con gli shopping mall delle grandi città in grande sofferenza.

Articoli che potrebbero interessarti sullo stesso argomento o similari

2 commenti a questo articolo

  1. Pippo ha detto:

    Per la verità siamo arrivati ad un punto dove si possono inventare la festa dello scoiattolo per trovare una scusa per fare sconti e offerte.
    Il problema è che tanto a prezzo pieno non vende più nessuno e in questo modo c’è il pretesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *