MENU

27.533 visite • Inserito nella categoria: Siti webCommenti (20)

BlaBlaCar, opinioni e giudizi su passaggi in auto e car pooling (da non confondersi con car sharing…)

BlaBlacar è un sito internet dove vengono offerti passaggi in auto in tutta Italia da parte di una community di utenti verificati attraverso email e numero telefonico, una nuova frontiera della mobilità sostenibile, del risparmio economico e, perché no, della socializzazione 2.0

La registrazione è semplice e, se si utilizza l’account di Facebook, quasi immediata e permette d’inserire i propri dati utili se si desidera condividere il proprio viaggio con altri utenti oppure proporsi come passeggeri.
Attraverso il motore di ricerca interno è possibile inserire la località di partenza e quella di arrivo per avere una panoramica aggiornata dei passaggi disponibili, il numero di posti a disposizione per poter intraprendere il viaggio ed il costo richiesto.

Il fattore economico pur essendo importante è, dal mio punto di vista, del tutto secondario se comparato alla
possibilità di fare nuove conoscenze ed amicizie; in ogni caso il costo di un passaggio da Prato a Napoli è, alla data odierna, di soli 28 euro ben al di sotto del prezzo di un biglietto dell’alta velocità da Firenze a Napoli considerando, poi, i costi ed il tempo per raggiungere la stazione di Santa Maria Novella.

Il servizio è semplice ed efficiente allo stesso tempo, il sito non chiede commissioni sui pagamenti e la possibilità di vedere i feedback rilasciati per gli utenti (guidatori e passeggeri) dovrebbe mitigare quella naturale diffidenza nel salire o prendere a bordo un perfetto sconosciuto.

Ho avuto la fortuna di testare BlaBlaCar il 18 ottobre 2013, il giorno dello sciopero generale dei trasporti.
In mattinata mi annullano il volo Firenze-Berlino per lo sciopero dei trasporti.

Panico! Che cosa posso fare?

Inizio a consultare Skyscanner alla ricerca di un’alternativa serale, oppure per sabato, da Firenze, Pisa o Bologna e trovo un volo EasyJet da Pisa per il giorno successivo.

Pronto per prenotare decido di collegarmi al sito della Vueling per avere qualche aggiornamento sul volo annullato e, con mia grande sorpresa, me lo ritrovo “spostato” alle 16:40.
Mi sembra impossibile, se un volo è cancellato è cancellato e non può essere riprogrammato così facilmente.
Provo a chiamare Peretola ma al centro informazioni nessuno mi risponde, sul sito dello scalo fiorentino nessuna traccia del nuovo volo.
Sono le 15, carico nuovamente tutto in macchina e di corsa all’aeroporto dove ho la conferma che quanto riportato dalla Vueling è letteralmente una bufala.

A questi punti, stanco e demoralizzato, torno a casa e decido di procedere con la prenotazione da Pisa ma, sfortunatamente, il volo è pieno così come il Bologna-Berlino risulta al completo.
Sono le 17, Skyscanner mi offre l’opportunità di un volo da Milano alle 6:40 del mattino del sabato ma la Malpensa è lontana, non posso andarci in auto perché il ritorno è sempre su Firenze e devo sbrigarmi con EasyJet perché non posso permettermi di perdere anche questo.
Controllo con Italo e le ferrovie italiane, ma non sembrano esserci più posti disponibili.

E adesso, cosa posso inventarmi?

Penso a tute le soluzioni possibili e mi torna in mente una pubblicità su Facebook relativa alla mobilità ecosostenibile, economica e divertente, il car pooling.
Il sito è proprio BlaBlaCar, mi registro ed inizio a cercare; l’idea è quella di trovare un passaggio per Milano e da lì organizzarmi in qualche modo per raggiungere la Malpensa.
Ci sono utenti che passano dall’A1 e vanno verso Milano, con destinazioni in varie zone della città; ne chiamo alcuni ma per vari motivi nessuno mi può dare disponibilità.

Trovo Andrea, parte da Colle Salvetti e arriva a Busto Arsizio. Perfetto, da lì potrei prendere un taxi ed in pochi minuti essere al Terminal 2 di Malpensa o al limite prendere il Malpensa Express dalla stazione ferroviaria di Busto Arsizio Nord.
scheda-andrea-blablacar
Lo chiamo, manca una mezzoretta alla sua partenza e si dice disponibile a prenderci all’autogrill di Firenze-Calenzano.

Non lo conosco, non mi conosce ma ci fidiamo.

Acquisto i biglietti aerei, carico nuovamente moglie, madre, cane e bagagli in macchina ma l’A11 è completamente bloccata, per entrare a Prato Est c’è una coda chilometrica, complice lo sciopero generale, ed il passaggio per Busto Arsizio rischia di svanire.
Lo chiamo, cerco di prendere tempo e spostiamo l’incontro all’uscita di Barberino del Mugello.
Ottimo, riesco ad invertire la marcia e mi dirigo verso il casello di Calenzano sull’A1.
L’orario è quello dei rientri dal lavoro, tutti sono in macchina ed a giro c’è il delirio più totale.
Dopo circa 30 minuti Andrea è a Barberino, mi chiama, io sono in coda a 300 metri dall’entrata dell’A1; lo supplico di aspettare altri 10 minuti dopo i quali potrà andarsene, ed io dovrò cercare un’alternativa che in quel momento non riesco ad immaginare.
Finalmente entro in autostrada ed infrangendo più volte il codice della strada arrivo a Barberino.
barberino-uscita-casello
Andrea è insieme ad un’altra ragazza, non mi ricordo il nome, anche lei per un passaggio fino a Piacenza.
Salutiamo mia madre e la mia adorata briard, entrambe non troppo convinte del passaggio di uno sconosciuto trovato meno di un’ora prima su internet, ed iniziamo il viaggio.

Andrea è una persona squisita, simpatica ed un ottimo guidatore, attento e prudente.
L’auto è una Opel Meriva, spaziosa e comoda, il viaggio è piacevole e molto rilassante, conversiamo su molti argomenti ma essendo due uomini viriamo inevitabilmente sullo sport e sul calcio in particolare.
Il tempo passa veloce, così in fretta che ci ritroviamo a Busto Arsizio dove Andrea ci fa la gentilezza di portarci alla stazione di Busto Arsizio Nord permettendoci di prendere il Malpensa Express ed essere in aeroporto in pochi minuti.
malpensa-express-train

Devo ad Andrea, e a BlaBlaCar, il viaggio a Berlino per i miei 40 anni e lo consiglio vivamente a tutti coloro che lo avranno come guidatore oppure come passeggero, effettuerete insieme a lui un bel viaggio e conoscerete un bravissimo ragazzo.
Se amate la compagnia, avete a cuore la sostenibilità ambientale, siete flessibili con gli orari, e desiderate risparmiare, utilizzate questo portale per i vostri spostamenti, non ve ne pentirete!

Articoli che potrebbero interessarti sullo stesso argomento o similari

20 commenti a questo articolo

  1. stratos ha detto:

    Tutto ciò è assurdo !!! Sono driver e passeggero da + di 3 anni ora è impossibile trovare persone . se metti con pagamento immediato ti puoi trovare gente che pretende 40 + 40 km di deviazione pagandoti qualcosa in più , si prenota salta in auto e i soldi extra se non te li da, dato che la prenotazione accetta solo il viaggio indicato, lo fai scendere e ti fa pure un feed back fantastico . Oltre a renderti responsabile penalmente della sua incolumità durante il viaggio e pagare a bla bla car il servizio, ragazzi non calcolate una cosa: I soldi vostri che percepirete già aprendo un conto paypall , li prenderete solo a fine corsa se tutto va bene, poi se il passeggero non si ricorda il codice o lo perde, passa una settimana o 15 gg così BLABLACAR guadagna sulla valuta di rilascio dei soldi vostri, ecco come guadagna bene, e non solo per le 2 euro a viaggio per L?AMBIENTE!!!!!!!!!! perderà decine di driver che tentavano con amicizia di salvaguardare l’ambiente

    Riflettete ragazzi ,Riflettete

  2. Dario ha detto:

    Ho attivato l’account su Blablacar nel 2012,come conducente,fino a quando era gratis era tutto ok,o quasi.Ora prendono una percentuale e offrire e gestire l’offerta è stressante,tanti passeggeri pretendono servizi e ti bombardano di messaggi,il più delle volte inutili,la gestione dei feedback è superficiale e ipocrita.Mi hanno fatto passare l’entusiasmo e la voglia di partecipare.Idea bella ma gestita male.

    • nicoletta bottalla ha detto:

      Sono del tutto d’ accordo! Io offro passaggi e per organizzare un viaggio sapendo tempo e guadagno te suo e. Prima era mito più semplice. Fra l’ altro si trovano menopasseggeri!

  3. Angelo ha detto:

    Ok abbiamo capito che bla bla è molto utile senza dubbi, io stesso ho usufruito tante volte del sito, ma da quando è diventato obbligatorio il pagamento online al sito stesso tra’laltro con commissione non mi è più simpatico come prima…..che ne pensate?

    • Lorenzo Tomada ha detto:

      Mi sono sempre chiesto dove fosse la convenienza di un servizio simile per chi l’ha creato ed aiutato a crescere nel tempo, con l’applicazione della commissione ho risolto il mio dubbio (… però mi è sempre simpatico 😉 )

      • Giorgio ha detto:

        in fondo è il sito che ti fornisce un servizio quindi pagare 2€ di commissione (per il passeggero, non chi fornisce il viaggio) non mi sembra una cifra impegnativa , soprattutto se consideri il risparmio rispetto ai viaggi in treno e aereo! l’alternativa sarebbe Megabus o Flixbus ma per quanto siano economici hanno orari a volte davvero assurdi! Adattarsi o non piangere se si vuole viaggiare nella comodità. Per alcuni è possibile, per altri meno. Per me è solo indice di saper spendere bene i propri soldi.

    • sonia ha detto:

      Anche io mi chiedevo quale fosse la convenienza per i creatori di blablacar, tenendo conto che gestire un sistema del genere ha i suoi costi, e anche sicuramente non così bassi.
      Non ho mai viaggiato con blablacar fino ad ora perché la mia tratta (torino-roma) con il treno è molto più veloce rispetto all’auto. Per il weekend del due giugno non ho trovato però prezzi accettabili, quindi sono tornata sul sito e ho trovato la “brutta sorpresa” del pagamento anticipato. Devo dire che la commissione di per sé non mi disturba molto, mi preoccupa più l’idea di essere truffata. Con il giro che fanno però (soldi a BlaBlaCar che vengono accreditati solo a viaggio eseguito, con un codice di conferma) dovremmo poter star tranquilli. Vi farò sapere 😀

  4. Stefano ha detto:

    Oggi farò la mia prima esperienza con Blablacar… Ho inserito un passaggio ieri sera, per Lecco, ci vado spessissimo, prima però avevo una Clio e non potevo permettermi di dare passaggi, perchè i bagagli occupavano tutto lo spazio possibile. Adesso che ho cambiato macchina, ho deciso di farlo e così…dopo aver messo il mio primo annuncio ieri, sono stato contattato da un ragazzo di Padova, che deve andare nel comasco..e che io porterò fino a lecco, questo pomeriggio. Spero sarà una bella esperienza…e perchè no…l’inizio di un novo modo di risparmiare.

  5. Franco ha detto:

    Senza nulla togliere alla buona volontà di bla bla car mi chiedo perché una persona che contribuisce alle spese di viaggio è diversa da una che paga un biglietto. Direte nel primo caso non c’è il guadagno…. io penso che cmq sia c’è un movimento di soldi che per legge preclude una attività economica, per di più già regolata dalla normativa dei taxi e ncc. Siamo in un periodo di crisi ma creare sistemi di elusione del pagamento delle tasse non mi sembra corretto verso chi lavora con i limiti che giustamente la legge prevede. Mi scuso per l’intrusione e saluto cordialmente.

    • Stefano ha detto:

      Elusione delle tasse. Quanto mi fa ridere questa cosa…. Chi usa blabla car, non lo fa per arricchirsi e, se ci provasse, non vi riuscirebbe. I prezzi sono semplici rimborsi carburante e spese autostradali. Ma come fate a parlare di elusione di tasse, come a dire che chi vende su ebay oggetti usati, visto che guadagna dei soldi, deve pagare le tasse sulle plusvalenze. Stiamo parlando di importi come 10-14 euro per 300km, che vengono automaticamente impiegati per abbattere i costi del carburante, quanti soldi vuoi che mi rimangano in tasca, per aver dato un passaggio da venezia a lecco, per la cifra di 10 euro? Le elusioni sono ben altre in questo paese…

      • Stefano ha detto:

        Concordo con Stefano! Dai ma stiamo scherzando, ho visto dei prezzi sulla Milano – Torino di 8 euro a passeggero, considerando che il casello costa 12 euro solo andata e la benzina sui 20-30 euro, dove sta il guadagno se mi ritornano 32 euro su 4 passeggeri?? Ci manca solo che fanno pagare le tasse su queste cose dove non c’è nemmeno un guadagno!!

      • Fabio ha detto:

        Pienamente d’accordo io ho dato un paio di passaggi con questo sito è andato tutto benissimo ma ho notato,dato che ne ho offerti altri di passaggi,che molte persone sono veramente spilorce non vogliono pagare nemmeno quei 15-20€ vorrebbero praticamere viaggiare gratis senza pensare che ho la responsabilità di portare in macchina uno che neanche conosco mi sembra assurdo io non voglio guadagnarci ma neanche fare il fesso

    • francesco ha detto:

      Scusa Franco, ma sopratutto in Italia esiste qualcuno che lavora seguendo regole ben precise. Cominciando dagli enti pubblici, ospedali, scuole, caserme ecc. Per piacere, non diciamo sciocchezze.

    • Gabriele Simionato ha detto:

      Finché non guadagni più di 5000 € puoi stare tranquillo.

      O mi verrai a dire che quando vai in pizzeria con degli amici e dividete il conto in parti uguali, stai eludendo le tasse?
      La differenza è che in blablacar si dà organizzazione ai viaggi anche tra sconosciuti, con grande beneficio di tutti: meno automobili, meno inquinamento, meno traffico.

    • Giorgio ha detto:

      Salve Franco, scusi se la correggo ma non si tratta di eludere i pagamenti. Quando si ha necessità di spostarsi contenedo le spese (o recuperandone una parte) trovo che sia una buona soluzione. Bisogna sapersi ADATTARE e NON AVERE TROPPE PRETESE (non si viaggia di certo in classe Business come sul Frecciarossa!). Magari è un metodo di viaggio che a molti non è familiare, ma perchè dovrei pagare 60€ un viaggio che, condiviso con altri, mi viene a costare 32€? (forse non lo sa ma il treno non è oi così conveniente; rispetto l’aereo si ma rispetto i viaggi in auto condivisi proprio non lo è!). Se cerca le comodità questo servizio non fa per lei a questo punto. Punto 2: le tasse le paga chi offre un prodotto o servizio, quindi un professionista o un azienda. chi da passaggi non è un tassista quindi non paga le tasse. Posso immaginare che magari lei ha il punto di vista del tassista, cioè che BlaBlaCar e Uber le stiano “RUBANDO” il lavoro, ma non è la stessa cosa. Non capisco quindi questa arretratezza e chiusura mentale alle novità (diffusa su tanti temi) tipica di molti italiani.

  6. Elio ha detto:

    Per me è la nuova frontiera del viaggiare

  7. marco ha detto:

    Tutto bello ma io un passaggio da uno che non ho mai visto non me lo farei dare.
    Magari tu eri in emergenza e hai avuto sfortuna con lo sciopero però io non sarei stato tranquillo.

    • Cate ha detto:

      In linea di massima hai ragione Marco ma tieni conto che vi è una verifica tramite email e telefono.
      Io ho viaggiato 2 volte con blablacar ed ho avuto sempre trovato persone ok senza mai un problema.
      Ho cercato di scegliere guidatori plurireferenziati in modo da stare più tranquilla e devo dire che si risparmia tantissimo.
      Ci vuole occhio ma io mi ci sono trovata bene

    • Marco ha detto:

      Ma perché bisogna sempre avere paura di tutto senza motivo? Uso il car sharing da più di un anno almeno due volte al mese, sono stato in auto con decine di persone diverse e non ho mai avuto nessun problema o nessun fastidio. nel frattempo ho risparmiato oltre mille euro e diverse bestemmie ed ore di treno. Poi ognuno fa come vuole, io consiglio di aprire un po’ la mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *