Annullare un viaggio con Moby e come ottenere il rimborso dei biglietti

mobyrimborso

Ho annullato un viaggio in Sardegna per il quale, fortunatamente, avevo stipulato all’acquisto la polizza annullamento viaggio per il rimborso delle penali applicate dall’azienda di Vincenzo Onorato.
Ho contattato il call center Moby, per l’annullamento dei biglietti ed iniziare le procedure di rimborso, al numero 199.30.30.40 : da telefono fisso il costo della chiamata è di € cent. 14,25 al minuto IVA inclusa, dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.30 e sabato dalle 8.00 alle 13.00, e di € cent. 5,58 al minuto iva inclusa dal lunedì al venerdì dalle 18.30 alle 08.00, sabato dalle 13.00 alle 8.00 e festivi. Per chiamate da cellulari, i costi sono legati all’operatore utilizzato.
Mi ha risposto l’operatrice Luisa M. che mi ha seguito in un’operazione che immaginavo molto più complicata, macchinosa e lenta rispetto a quanto è effettivamente avvenuto; mi è stato chiesto d’inviare un messaggio di posta elettronica al suo indirizzo personale con la richiesta di annullamento, i numeri dei biglietti da annullare e l’indirizzo email dell’account Paypal tramite il quale ho effettuato l’acquisto dei biglietti.
Alle 10:41 è partito il mio messaggio, alle 10:47 mi è stata confermata la ricezione e alle 11:01 e 11:06 Paypal mi ha informato, con un messaggio per singolo biglietto da rimborsare, che gli importi dedotte le penali erano stati accreditati sul mio conto.

Non posso nascondere di essere un cliente soddisfatto.

Alle 11:23 Luisa mi ha scritto allegandomi al messaggio di conferma le ricevute di riaccredito e le attestazioni di penale che farò avere alla compagni assicurativa per il successivo rimborso.
mobyrimborso1 mobyrimborso2

Lorenzo Tomada
Lorenzo Tomada
Un blog personale attraverso il quale condividere esperienze, consigli, trucchi, idee e tutto quello che ritengo utile ed interessante.

3 Commenti

  • Ciao sono Max, a me sta andando decisamente in modo diverso.
    E’ vero che non avevo fatto la polizza di annullamento, ma la mia auto con caravan al seguito, il 29/07/2016, ha subito la rottura del giunto di trasmissione, tra le 20:15 e le 20:30, a 10 km ca. dal porto, all’ altezza di Genova Bolzaneto, con due bimbe in auto che piangevano, e mia moglie disperata e preoccupata per la posizione pericolosa in cui è avvenuto il blocco dell’auto, con caravan al seguito.
    Vi lascio immaginare la situazione e lo stato d’ansia in cui noi tutti versavamo, poiché se conoscete il tratto d’autostrada di cui Vi parlo, sapete che risulta essere priva di corsia di emergenza, in discesa, e con il bordo strada roccioso. Insomma priva di ricoveri dove posteggiarsi ed attendere in modo tranquillo, i soccorsi.
    Purtroppo, a detta dell’Help-Desk di Moby lines, il guasto della nostra auto, è avvenuto in un’ orario in cui il call center è chiuso, e per il rimborso, mi sono dovuto rivolgere all’associazione consumatori, della quale sono socio, poichè la Mobylines, dice che dovevamo chiamare il n° diretto del porto di competenza (in questo caso Genova).
    Nonostante l’incidente occorso e la situazione in cui versavamo, mia moglie con tablet e telefono alla mano, mentre io mi occupavo dei soccorsi, ha cercato per circa un’ora di chiamare il call center, per ottenere il numero diretto del porto della mobylines, leggendo tra i documenti di viaggio, sul sito della moby lines, e chiamando il servizio 1240, per avvertire la compagnia mobylines al porto dell’accaduto.
    Le motivazioni della mia caparbietà, nel richiedere il rimborso del viaggio di andata (quello di ritorno, chiamando il call center ci è stato rimborsato regolarmente) sono da ricercare nel fatto, che:
    nè nel disco registrato del call center, nè tanto meno all’interno dei documenti di viaggio, e-mail, e condizioni di viaggio, è indicato il n° diretto del porto di Genova, o delle altre tratte di competenza, dove poter chiamare anche 1/2 ora prima della partenza, per effettuare annullamento o spostamento ad altra data. Resta inteso che per il viaggio di andata, mi hanno rimborsato delle sole spese portuali (€ 37,34)
    Purtroppo per il rimborso del resto del biglietto, sono ancora in alto mare, e sono davvero “arrabbiato” in quanto un azienda così grande, che serve milioni di viaggiatori all’anno, non può perdere la faccia per 400,00 € ca. di biglietto.
    A livello di immagine, si sta comportando, come quelle piccole compagnie navali, a conduzione familiare, che ti fanno fare il giro delle grotte, nelle località balneari.
    Spero che qualcuno, possa darmi dei consigli su come muovermi, o chi contattare all’interno della mobylines, nel frattempo che l’associazione consumatori, mi risponda.
    Saluti, Max.

  • Salve! Quanto tempo e’ passato da quando poi ha ricevuto il rimborso??Tramite carta di credito o altri mezzi? Noi abbiamo modificato il nostro biglietto, ci usciva un rimborso di oltre 200€, son passati 28 giorni e dei soldi nemmeno l ombra..!tramite la carta di credito..

Commenta questo articolo